• home
  • / Resistenza al fuoco prodotti
  • / Prove resistenza al fuoco impianti e componenti per edilizia

Resistenza al fuoco prodotti

Prove resistenza al fuoco impianti e componenti per edilizia

Il Decreto Ministeriale del 16 Febbraio 2007 sancisce l’obbligo di qualificare la prestazione di resistenza al fuoco di tutti quei sistemi o componenti edilizi che rientrano nell’ambito dei sistemi di compartimentazione antincendio, sia interrompendo la continuità del sistema, sia fornendo un ulteriore contributo alla sua resistenza al fuoco.

Di questi sistemi fanno parte, tra gli altri, le serrande tagliafuoco (soggette a marcatura CE secondo UNI EN 14509:2010), i sistemi di sigillatura, sia lineari che di penetrazione, i pavimenti sopraelevati.

Le serrande tagliafuoco sono, sin dal 2012, i sistemi di sezionamento dei condotti di aerazione, oggetto di marcatura CE in base al Regolamento prodotti da Costruzione (n. 305/2011(CPR).

Le sigillature di giunti lineari, realizzate con prodotti a base di schiume, poliuretaniche, siliconiche o acrilici sono obbligatoriamente oggetto di verifica sperimentale, in base alla normativa italiana che ne definisce le modalità, facendo riferimento alle normative di prova e classificazione europee.

Allo stesso modo, i sistemi di sigillatura di varchi e aperture nei tamponamenti con requisiti tagliafuoco, realizzati con sistemi di vario tipo, come lane minerali, oppure combinazioni di differenti strati di materiali, oppure collari (nel caso di passaggio di tubazioni), o a base termoespandente, devono essere sottoposti a prove di resistenza al fuoco, sia in configurazione verticale che orizzontale, per poter ottenere la necessaria autorizzazione al commercio, nei limiti previsti dalle norme di prova e di classificazione (UNI EN 13501-2:2009).

Per le prove di tutti questi sistemi tagliafuoco CSI è Ente accreditato secondo UNI CEI EN ISO/IEC 17025.

CSI vanta un’esperienza pluriennale nel testing e certificazione di questi prodotti, nel dettaglio, CSI offre il servizio di prova e certificazione per i seguenti sistemi:

  • Serrande tagliafuoco (UNI EN 1366-2:2001);
  • Sigillature di attraversamenti (UNI EN 1366-3:2009);
  • Giunti lineari (UNI EN 1366-4:2010);
  • Canalizzazioni e passerelle (UNI EN 1366-5:2010);
  • Pavimenti sopraelevati (UNI EN 1366-6:2005);
  • Armadi di sicurezza (UNI EN 14470-1: 2005).

Attenzione: il browser che stai utilizzando è obsoleto, per una corretta navigazione aggiornalo alla versione più recente!